Ludovica Mascheroni collezione autunno inverno 2020 2021 Brina Pitti Uomo 97

Pitti Immagine Uomo, gennaio 2020 – Un gentleman contemporaneo, alla ricerca di capi che possano durare nel tempo, dettagli di stile e manifattura italiana di altissimo livello. È questo l’uomo a cui si rivolge Ludovica Mascheroni Couture e la sua collezione “Brina”, presentata nella prestigiosa Fortezza da Basso di Firenze.

Ludovica Mascheroni collezione autunno inverno 2020 2021 Brina Pitti Uomo 97

La collezione uomo AI 2020/21 vede protagonista la maglieria, con tessuti pregiati come il cashmere e la lana merino, le mantelle e i tabarri che accostano tessuti nobili e pelli pregiate. Le iconiche pillow-bag, che ricoprono la funzione di cuscino-borsa da usare sia in casa come elemento di home decor e outdoor come borsa porta plaid o porta oggetti personali durante lunghi viaggi o nella vita quotidiana, si declinano nei tessuti, colori e fantasie tipicamente invernali.

Ludovica Mascheroni collezione autunno inverno 2020 2021 Brina Pitti Uomo 97

Grande successo per le calzature confodera interna in cashmere, la versione invernale delle S-Lorz, le scarpe di Ludovica Mascheroni realizzate con una particolarità che le rende assolutamente unichecalzini in cashmere che vanno ad avvolgere la soletta, conferendo estrema comodità alla calzata e consentendo di evitare l’utilizzo delle calze, anche durante la stagione invernale.

«L’entusiasmo con cui è stata accolta la nostra collezione “Brina” conferma che la nostra sfida di scalare il mondo del fashion partendo dall’interior design di lusso è un percorso vincente. Siamo una delle poche aziende che ha intrapreso questa strada, se vogliamo, controcorrente. Di solito dalla moda si passa alle proposte dedicate alla casa. Noi invece partiamo da una lunga esperienza nel comparto home per approdare al mondo della couture, alla cui base rimane sempre il know-how dei nostri esperti artigiani. Del resto – sottolineano Fabio Mascheroni e Roberta Caglio, fondatori del brand – vestire mobili e persone non è poi così diverso quando sei abituato a una clientela molto esigente, che richiede una produzione completamente artigianale e l’impiego di materiali pregiati e ricercati».

Il salto dall’arredo casa alla moda vale già quasi 700mila euro di ordinativi, pari a mezzo milione di fatturato, che mira a salire 1,5 milioni nel 2020. Ludovica Mascheroni (Home e Couture) ha chiuso il 2019 con un fatturato di 9 milioni di euro e, grazie alla distribuzione in negozi multibrand di fascia alta in Italia e all’estero, come il Giappone, USA e UK, su cui sta lavorando, si pone l’obiettivo di chiudere il 2020 a cifra tonda.

About Ludovica Mascheroni

Il brand Ludovica Mascheroni, specializzato in interior design di lusso, nasce nel 2009 a Meda (Monza Brianza), nel cuore del distretto del mobile più importante in Italia, per volere di Roberta Caglio e Fabio Mascheroni. Punti di forza: il fatto a mano e su misura, la maestria delle lavorazioni, la produzione artigianale e Made in Italy, l’impiego di materiali tra i più pregiati, rari e preziosi che il mercato mette a disposizione, l’impegno nella salvaguardia delle eccellenze artigianali locali. Dall’esperienza e dal know how del comparto Home, nasce Ludovica Mascheroni Couture. Alla base delle collezioni couture vi è l’idea di portare anche outdoor l’eccellenza e il comfort di casa. «Ludovica Mascheroni è molto più di un brand di arredo e couture – spiega Fabio Mascheroni – È un canale di valori che affonda le sue radici nella valorizzazione della vera artigianalità firmata Made in Italy, nella capacità di realizzare prodotti di altissimo livello produttivo e stilistico, con l’obiettivo di conservare il passato e il dovere di tramandarlo per sempre. Non caso, il mio motto, la nostra filosofia è: “Tradere Aude”, dal latino, “Abbi il coraggio di tramandare”».

ludovicamascheroni.eu

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento