In concomitanza con la recente riapertura della Boutique CHANEL di New York sulla 57a strada, la Maison celebra l’anno 1957 con una nuova Eau de Parfum nella collezione LES EXCLUSIFS DE CHANEL. 1957: l’anno della consacrazione americana per Gabrielle Chanel, ma anche 19, come il giorno della sua nascita e 57, come il numero della strada che, appunto, ospita la più grande Boutique CHANEL negli Stati Uniti. Una creazione che crea un ponte olfattivo tra la Francia e l’America, con quell’allure iconica a fare da punto di incontro. Un’allure eterna, quella di CHANEL.

[amazon box=”B000VOMUE4″ template=”horizontal”]

“Il suo stile così particolare ruota intorno a tre elementi: una femminilità giovanile, il confort e una generosa dose di perle. In un paese che ha sempre esaltato la giovinezza, la libertà e la dolce vita, le sue creazioni erano destinate al successo.”

Con questa definizione dell’allure CHANEL, il New York Times riassume tutto. Uno stile, quello di una modernità all’avanguardia, che libera il corpo delle donne. Un’allure, eternamente giovane e moderna, che sovverte i codici e riscrive le convenzioni dello chic. Un’art de vivre nella quale la semplicità cela una complessità minuziosamente elaborata, dove il lusso respira senza bisogno di essere ostentato, né giustificato.

Chanel 1957: un profumo di pelle

Terza creazione della linea LES EXCLUSIFS DE CHANEL realizzata dal naso profumiere Olivier Polge in collaborazione con il Laboratoire Parfums CHANEL, 1957 illustra l’enigma della finta semplicità dell’allure CHANEL. Un equilibrio di piacevole delicatezza, di confort avvolgente, di luce perfusa da una potenza discreta. Una fragranza di cui ci si appropria, come un profumo di pelle e di pulito, che diventa unico, profondamente personale. “Per ogni creazione della collezione LES EXCLUSIFS DE CHANEL, esploriamo un percorso che non avevamo ancora intrapreso ”, spiega Olivier Polge. “ Questa volta ho scelto di lavorare sul muschio. Più precisamente, sui muschi bianchi. Il loro candore nasconde un’immensa complessità: avvolgenti, diffondono una luce più o meno intensa e mutano nei loro effetti delicati e sensuali. 1957 è un profumo “di pelle ” che, più di altri, si rivela proprio grazie ad essa, perché ogni pelle reagisce in modo unico.

[amazon box=”B00B0ZJITS” template=”horizontal”]

Un equilibrio delicato, confortevole e avvolgente, di luce diffusa e di potenza discreta.

Sapiente miscela di otto muschi bianchi, 1957 si articola come una combinazione di veli ora trasparenti, ora traslucidi o ancora opachi. Una sovrapposizione immacolata, confortevole e avvolgente, delicatamente vellutata. É come immaginare il disegno di una perla simbolo di Gabrielle Chanel, i suoi contorni delicati resi evanescenti dai riflessi cangianti: il bianco opaco di certi muschi si fonde con i toni madreperlati iridati degli altri. In questo gioco di profondità, entrano in scena vibrazioni boschive, mielate, speziate e fiorite che apportano una luminosità, potente e sensuale. I muschi bianchi si intrecciano con sfaccettature di note vanigliate, mielate, una punta cedrata, e ancora altre note di pepe rosa, di seme di coriandolo e di fiori d’arancio. La falsa semplicità del bianco è svelata ed esaltata… La precisione di una fragranza totalmente controllata eppure astratta, libera di sublimare la pelle avvolgendola di un profumo singolare, che sa di pulito.

Chanel 1957 è in vendita nelle migliori profumerie a partire da questo mese.

www.chanel.com


Hai gradito questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!

LVdB