Natuzzi al Salone del Mobile con i suoi 60 anni di bellezza e di design

In questo articolo tutte le nuove collezioni 2019 viste al Salone del Mobile di Milano e disegnate per Natuzzi Italia da alcune tra le più prestigiose firme internazionali del design


Natuzzi ha celebrato 60 anni di design al Salone del Mobile di Milano ispirandosi alla Madre Terra, allo spirito e all’unicità della sua Puglia, dove nel 1959 Pasquale Natuzzi avvia un lungo percorso, appassionato e lungimirante, nel mondo dell’arredo. Oggi come ieri, sotto la guida del direttore creativo Pasquale Junior Natuzzi, i luoghi in cui tutto ha avuto origine danno vita ad una nuova visione dell’abitare che sempre “parte dalla terra per tornare alla terra”.  

Le collezioni Natuzzi Italia per l’edizione 2019 della Milano Design Week rappresentano l’espressione più significativa di un lungo e incessante percorso di ricerca e di approfondita conoscenza identitaria per raggiungere la bellezza, nel suo significato più autentico e profondo. Il messaggio di fondo è che alla bellezza si giunge solo se etica ed estetica coincidono. E la forma perfetta, la soluzione più creativa, il sistema di regole più armonioso, in cui coincidono etica ed estetica, appartengono solo alla Natura: è lei la vera essenza della bellezza.

Lo stand

L’allestimento dell’architetto Mauro Lipparini è stato sviluppato partendo dall’idea di creare un itinerario geografico ed immaginifico attraverso stanze esperienziali, ispirate ai paesaggi e ai luoghi pugliesi, dove la natura e i suoi colori sono protagonisti insieme alle novità della collezione Natuzzi Italia. I diversi ambienti accompagnano il visitatore in un percorso in cui i prodotti, veri protagonisti delle scene, vengono immersi in spazi onirici ed allegorici. Al centro dello stand una zona lounge che coniuga tratti minimalisti con la rigogliosa presenza di piante ricadenti dal soffitto, una vera e propria oasi dedicata all’ospitalità e all’accoglienza.

Le collezioni 2019

Ergo di Ross Lovegrove

Ergo, la zona notte disegnata da Ross Lovegrove per Natuzzi Italia, è la sintesi perfetta del viaggio intrapreso dal brand nel suo percorso di evoluzione. È il passaggio nella nuova era di Natuzzi, il segno più forte della nuova direzione stilistica affidata a Pasquale Junior Natuzzi proprio nel 60° anniversario della nascita del brand.

La chaise longue Ergo è un’alcova primordiale e avveniristica al tempo stesso, dalle forme fluide ed essenziali.

Natuzzi-nuova-collezione-nuovi-divani-arredamenti-living-2019-Salone-del-Mobile-Milano- Ergo-chaise longue
Ergo, la chaise longue

Forme che si ritrovano anche negli altri pezzi della collezione: nel letto, dai contorni morbidi e rassicuranti, nel lampadario sospeso come una nuvola impalpabile. E poi il servo-muto dal profilo generoso;

Natuzzi-nuova-collezione-nuovi-divani-arredamenti-living-2019-Salone-del-Mobile-Milano- Ergo-letto
Ergo, il letto
Natuzzi-nuova-collezione-nuovi-divani-arredamenti-living-2019-Salone-del-Mobile-Milano-Ergo-lampadario-a-sospensione
Ergo, il lampadario a sospensione
Natuzzi-nuova-collezione-nuovi-divani-arredamenti-living-2019-Salone-del-Mobile-Milano-Ergo-Servo-Muto
Ergo, il servo muto
Natuzzi-nuova-collezione-nuovi-divani-arredamenti-living-2019-Salone-del-Mobile-Milano-Ergo-Cassettiera
Ergo, la cassettiera

la grande cassettiera e la lampada da terra tratteggiata da steli di alluminio che sembrano rami sottili, il tappeto coordinato e lo specchio realizzato senza l’utilizzo di vernici al piombo.

Natuzzi-Italia-nuova-collezione-nuovi-divani-arredamenti-living-2019-Salone-del-Mobile-Milano-Ergo-lampada-da-terra
Ergo, la lampada da terra

Ergo rievoca sembianze biologiche e naturali, la loro essenza pura e incontaminata, perché è una collezione priva di elementi dannosi per l’ambiente e per l’uomo ed è realizzata con materiali responsabili, rinnovabili e riciclabili. Il legno utilizzato proviene da piantagioni certificate FSC®, gestite in maniera corretta e responsabile secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici. Gli assemblaggi dei mobili sono stati fatti ad incastro, senza utilizzo di parti metalliche.

Le colle utilizzate sono senza formaldeide e a base d’acqua. Tutte le finiture sono a cera naturale. L’uso del metallo è limitato all’alluminio, un materiale riciclabile all’infinito. Le fibre tessili per i rivestimenti sono organiche: lino, lana e cotone. Il materasso è in lattice 100% naturale. Le lampade utilizzate sono LED a bassissimo consumo energetico.

Dandy di Marcel Wanders

Marcel Wanders ha creato per Natuzzi la nuova collezione Dandy, una proposta per la zona living in equilibrio tra le atmosfere pugliesi e quelle metropolitane e ispirata al ritorno alle origini di un globetrotter con il suo bagaglio di emozioni, esperienze e ispirazioni: un dandy cosmopolita che alla fine di ogni viaggio torna sempre alla sua Madre Terra.

Natuzzi-nuova-collezione-nuovi-divani-arredamenti-living-2019-Salone-del-Mobile-Milano-collezione-Dandy-Skyline-divano
Skiline, il divano

Skyline è un sistema di sedute a basi aperte e chiuse, che rivisita in chiave moderna e contemporanea un classico dell’arredamento: il chester. Le rotondità del chester vengono sostituite dalle linee squadrate e gli schienali, volutamente disallineati, evocando lo skyline delle grandi metropoli internazionali.

Particolarmente efficace il connubio fra artigianalità e tecnologia, che si evidenzia nella spalliera finemente trapuntata a mano e nella presenza di sedute dotate di meccanismi relax elettrici di ultima generazione.

Natuzzi-nuova-collezione-nuovi-divani-arredamenti-living-2019-Salone-del-Mobile-Milano-collezione-Dandy-Skyline-Mobile-Bar
Skyline, mobile bar

La collezione Dandy prevede anche una zona bar, di ispirazione tipicamente newyorkese, con mobile in metallo cromo lucido e top in marmo, sgabelli Shield in pelle e una libreria a giorno.

Natuzzi-Italia-nuova-collezione-nuovi-divani-arredamenti-living-2019-Salone-del-Mobile-Milano-collezione-Dandy-Arch-libreria
Dandy, la libreria Arch

La libreria Arch, modulare e free-standing, è in metallo cromo lucido, con mensole in larice nero. L’arco disegnato frontalmente dalle due ante in vetro fumé viene ripreso dallo specchio in vetro scurito montato posteriormente e rappresenta il ritorno alle origini. Una citazione degli archi dei centri storici pugliesi, la cui funzione architettonica e urbanistica travalica quella di mero transito. La lampada Dami ricorda la forma delle damigiane di vetro tradizionalmente utilizzate per la fermentazione del vino.

Natuzzi-Italia-nuova-collezione-nuovi-divani-arredamenti-living-2019-Salone-del-Mobile-Milano-collezione-Dandy-Dami-lampade
La lampada Dami

La chaise longue Dove, dalle forme ondulate e leggere, è il naturale complemento al living proposto da Wanders per Natuzzi.

Natuzzi-Italia-nuova-collezione-nuovi-divani-arredamenti-living-2019-Salone-del-Mobile-Milano-collezione-Dandy-chaise-longue
La chaise longue Dove

Cava di Mauro Lipparini

Cava, disegnato da Mauro Lipparini, è un sistema di arredo modulare per la zona living grazie ad elementi di seduta,piani di appoggio, tavoli in cristallo e servetto con struttura in metallo. Un’ampia versatilità per personalizzare ogni spazio, modellandolo attorno alle specificità dei luoghi e all’evoluzione delle funzioni degli ambienti. Il divano Cava, presentato in più versioni angolari e lineari, è un’isola di comfort ancorata ad una base in legno e metallo con sedute ampie e braccioli generosi e soffici.

Natuzzi-nuova-collezione-nuovi-divani-arredamenti-living-2019-Salone-del-Mobile-Milano-collezione-Cava-il-divano
Cava, il divano
Natuzzi_Italia_Cava_divano_

Le sedute sono arricchite da meccanismi elettrici per modificare la profondità della spalliera e cambiare l’orientamento dei braccioli, assecondando le esigenze di posizione adatte alla conversazione, alla convivialità e al riposo.

Natuzzi-nuova-collezione-nuovi-divani-arredamenti-living-2019-Salone-del-Mobile-Milano-collezione-Cava-il-divano
Cava, il divano

Tutti i singoli moduli sono intercambiabili e riposizionabili a piacere e possono essere utilizzati anche da soli. Lipparini ha disegnato anche il tavolo da pranzo Campus, con il piano dagli spigoli arrotondati e un’elegante struttura dalle linee rigorose e razionali, e le sedie da pranzo Valle.

Natuzzi-nuova-collezione-nuovi-divani-arredamenti-living-2019-Salone-del-Mobile-Milano-collezione-Cava-tavolo-campus
Cava, il tavolo Campus

Selva di Enrique Marti

Selva è un sistema living componibile del designer spagnolo Enrique Marti che unisce due differenti estetiche e linguaggi artistici, Futurismo e Art Nouveau. Dal Futurismo riprende il caratteristico stile geometrico e costruttivista e lo accosta ai i volumi sensuali e generosi tipici dell’Art Nouveau di inizio ‘900, per trasmettere eleganza, lusso e serenità. Il divano ha un’elegante struttura in tubolare di metallo con piedi in ottone sulla quale poggia una base in legno laccato con moduli imbottiti di diverse dimensioni. Gli avvolgenti schienali accolgono cuscini di varie forme e dimensioni sia per rendere più confortevole la seduta, sia per aumentare le possibilità di combinazioni decorative.

Natuzzi-Italia-nuova-collezione-nuovi-divani-arredamenti-living-2019-Salone-del-Mobile-Milano-collezione-Selva-divano
Selva, il divano

Il grande bracciolo cilindrico è un dettaglio di stile che non passa inosservato. Nella versione componibile, il divano Selva ha un angolo tondo che rende l’atmosfera ancora più conviviale. 

Natuzzi-Italia-nuova-collezione-nuovi-divani-arredamenti-living-2019-Salone-del-Mobile-Milano-collezione-Selva-divano
Selva, il divano

Associati al divano – rivestito in pelle o tessuto – vari elementi di contorno: una mensola retro-divano a due piani, due trittici di tavolini, con piani in legno, marmo e vetro, una panca e una poltrona, Itria, dalle linee pulite ed eleganti ed accostamenti materici raffinati.

Natuzzi-Italia-nuova-collezione-nuovi-divani-arredamenti-living-2019-Salone-del-Mobile-Milano-collezione-Selva-tavolini-Orfeo (
Selva, il trittico
Natuzzi-Italia-nuova-collezione-nuovi-divani-arredamenti-living-2019-Salone-del-Mobile-Milano-collezione-Selva-tavolini-Orfeo
Selva, il tavolino Orfeo
Natuzzi-Italia-nuova-collezione-nuovi-divani-arredamenti-living-2019-Salone-del-Mobile-Milano-collezione -Selva-sedia-Itria
La poltrona Itria
Natuzzi-Italia-nuova-collezione-nuovi-divani-arredamenti-living-2019-Salone-del-Mobile-Milano-collezione -Selva-poltrona-Itria
La poltrona Itria, retro

La collezione di sedute Amalia, di Bernhardt & Vella, conquista la scena con un’inaspettata forma circolare e nasce dall’accostamento di geometrie architettoniche e volumi pieni e morbidi.

Natuzzi-Italia-collezioni-2019-sedute-Amalia-di- Bernhardt-&-Vella
Le sedute Amalia di Bernhardt & Vella
Natuzzi-Italia-collezioni-2019-sedute-Amalia-di- Bernhardt-&-Vella
Le sedute Amalia di Bernhardt & Vella, la dormeuse

La dormeuse con le sue superfici ampie e comode è un nido accogliente dove rilassarsi, rifugiarsi, con schienale alto ed avvolgente impreziosito da morbidi cuscini. I piedi in rovere di diverse altezze aggiungono alle curve avvolgenti tocchi di geometria verticale.

Natuzzi-Italia-collezioni-2019-sedute-Amalia-di- Bernhardt-&-Vella
Le sedute Amalia di Bernhardt & Vella

Amalia ha una versione poltrona, dalle dimensioni contenute e dalla medesima forma romantica.

[amazon box=”B0745CDLG9,B00H0VXB2Q,B0156FB1JW” grid=”3″]


Like it? Share with your friends!

redazione