Connect with us

Brand Events and People

Il talento del designer emergente in vetrina in Rinascente

Published

on

Rinascente mette in vetrina il talento emergente Visser-&-Meijwaard2

Rinascente ha il design nel DNA e ha sempre avuto un’inclinazione naturale nel riconoscere e dare spazio al talento, offrendo agli emergenti opportunità concrete per entrare in contatto con il grande pubblico. Anche quest’anno, ed è ormai il SESTO consecutivo, rinnova quindi la partnership con SALONESATELLITE/ SALONE DEL MOBILE.MILANO, affinché i candidati designer promossi dal SaloneSatellite 2018 possano esporre e vendere i loro prodotti al Design Supermarket presente in Rinascente.

Rinascente mette in vetrina il talento emergente Visser-&-Meijwaard2

Dal 3 ottobre fino a dicembre, 9 giovani designer tra i 650 PARTECIPANTI potranno così beneficiare di un endorsement d’eccezione, mostrando la loro visione artistica e le loro capacità creative in una vetrina che ogni giorno suscita l’interesse di un pubblico vastissimo, italiano e internazionale.

Una sfida dunque a immaginare quale sia la forma del design che verrà e a intuire come le nuove generazioni plasmeranno un inedito, perfetto equilibrio tra progetto, funzione e bellezza. Ecco dunque chi espone e cosa è possibile ammirare ed acquistare in Rinascente da ieri.

Designer e progetti

Stefano carta Vasconcellos (Italia)

Con il progetto CucinaLeggera vince il SaloneStellite 2018. Cresciuto tra Italia e Brasile, vive tra Cagliari e Milano, dove lavora come product e interior designer. Nel 2013 fonda il suo studio con l’obiettivo di combinare artigianalità e creazione digitale, occupandosi di progetti che vanno dalle posate agli accessori per ufficio.

COLLEZIONE: MOBILI IN BETULLA E ACCESSORI FERRO (2018).

È un desk organizer. La sua forma sinuosa prende ispirazione dalle onde della spiaggia di Porto Ferro, in Sardegna. Realizzato con un’unica lamina di metallo dal laboratorio artigianale BAM di Nuoro, è perfetto per riporre penne, matite, post it o il cellulare.

Rinascente mette in vetrina il talento emergente Stefano Carta Vasconcellos

ITALODESK (2018).

È un sistema di scrivanie in multistrato di betulla. La struttura è supportata solo da un sistema di giunzioni. Niente viti, niente colla e si monta in pochi minuti. La dimensione la sceglie il cliente, poiché ciascun pezzo è progettato su misura in digitale.

Rinascente mette in vetrina il talento emergente Stefano Carta Vasconcellos

VALDO

(2018). È un sistema di sgabelli in multistrato di betulla. Progettato con una struttura supportata solo da giunzioni. Anche qui niente viti, niente colla, si monta in pochi minuti e la misura la sceglie il cliente in digitale.

Mauro Baronchelli (Italia)

Mauro Baronchelli inizia il suo percorso come restauratore di oggetti di antiquariato e di modernariato, studiando i dettagli costruttivi di designer famosi come: Parisi, Buffa, Albini, Ponti, Fornasetti. Da lì nasce l’idea di creare oggetti d’arredo propri, partendo da una semplice bozza su carta o da un progetto 3D per semplificare al massimo creando oggetti unici.

COLLEZIONE: POLTRONA E LAMPADE

LA POLTRONA
Nasce per semplificare gli imbottiti classici, come molle, cinghie e rivestimento, creando una nuova tipologia di seduta comoda, anatomica, molleggiata con un processo particolare di formatura. Si monta con solo 9 viti e l’eventuale sostituzione del telo di seduta e di schienale non richiede l’intervento di mano d’opera specializzata.

Rinascente mette in vetrina il talento emergente Mauro Baronchelli

GIRAFFONA E GIRAFFINA
Sono due lampade dalla forma semplice ma ricercata che creano un’atmosfera accogliente. La forma stilizzata e allungata.ricorda una giraffa, ecco perché il nome scherzoso ma d’effetto.

Visser + Meijwaard (Olanda)

Visser & Meijwaard è lo studio fondato nel 2013 da Steven Visser (1985) e Vera Meijwaard (1988) con l’obiettivo di creare prodotti distintivi ma minimali, la cui essenza è fatta di materiali versatili e linee pulite. Da forme archetipe i due designer creano nuovi prodotti nell’ambito del conceptual design, production design e set design.Hanno lavorato anche per Hermès e Pulpo Products.

Rinascente mette in vetrina il talento emergente Visser-&-Meijwaard2

COLLEZIONE: SGABELLI

SGABELLO TRUECOLORS
Visser & Meijwaard volevano vedere come il PVC potesse giocare un ruolo da protagonista in un mobile contemporaneo. Truecolors è costruito con cornici in rovere naturale con rivestimento in PVC colorato che può essere aperto e chiuso con cerniere industriali. In tutta la collezione la versatilità del colore e dell’uso sono fondamentali.

 Nōme (Russia)

Valeria Sergienko è una interior e product designer internazionale. Nel 2016 fonda il suo brand Nōme, che diventa ancora più sperimentale nell’ambito dell’art design. Ha vinto il premio SaloneSatellite WorldWide Moscow Award 2016 e ottenuto una rising star dagli editori Dezeen, Yatzer, Stylepark, Domus al Furniture Fair di Stockholm.

Rinascente mette in vetrina il talento emergente Nōme

Rinascente mette in vetrina il talento emergente Nōme

COLLEZIONE: ACCESSORI IN MATERIALE RICICLATO
PERCEPTION
Con questa collezione di vasetti e vassoi la designer vuole connettere la gente con l’ambiente che la circonda e alleggerirne l’impatto attraverso un design intelligente e sostenibile, che vede i materiali di scarto non come inutilmente finiti ma come punto di partenza per nuovi progetti. Così il legno, la plastica, la carta, la gomma, il vetro diventano l’anima di nuovi oggetti. Tutti da percepire con i sensi per capire l’importanza di non sprecare nulla.

Kenko (Germania)

KENKŌ realizza attrezzature sportive domestiche dal design minimalista e funzionale. Utilizzando solo materiali naturali, come legno e sughero, dà forma a pezzi e proprie sculture.

COLLEZIONE: ATTREZZATURA SPORTIVI
PALESTRA DI DESIGN
Molto diversi dai soliti attrezzi sportivi, fatti in plastica e tenuti nascosti quando non servono, i prodotti firmati Kenko sono veri e propri oggetti di design, realizzati con materiali di alta qualità, come il sughero del Portogallo, che può essere prelevato più volte senza danneggiare la pianta. Robusti e funzionali sono composti di parti assemblabili, quindi facilmente sostituibili.

Valentina Zuendel (Italia/Austria)

Nasce in Austria nel 1986 e cresce in un capannone per scenografie teatrali con due genitori artisti. Il suo design, pulito e funzionale e mai disgiunto da una leggerezza interiore, arriva alla forma essenziale. La praticità estrema rimane impregnata di quel sapore per l’oggetto quotidiano.

COLLEZIONE: COMPLEMENTI D’ARREDO
STANDING WORKSTATION
È la sintesi di una scrivania e di una libreria di cui rimane solo l’indispensabile: una cornice di metallo sospesa con superfici inclinabili, nata per spazi di transito che all’occorrenza diventano luoghi di lavoro temporaneo. Ad assecondare la tendenza che si lavora ovunque.

Rinascente mette in vetrina il talento emergente VALENTINA ZUENDEL

RICCIO
Un pouf fatto a mano in resina a forma di riccio per ambienti esterni ed interni. Qui la Natura diventa scultura e poi diventa arredo.

Rinascente mette in vetrina il talento emergente VALENTINA ZUENDEL

ALBA
Mensola in marmo bianco di Carrara con tagli per l’incastro di uno specchio in ottone
e la sospensione di gioielli.

Rinascente mette in vetrina il talento emergente VALENTINA ZUENDEL

Alizarina Studio (Italia)

Laurea in scenografia all’accademia di Belle Arti di Milano, master presso l’università IUAV di Venezia in Scienze e Tecniche per il Teatro, nel 2015 Alizarina inizia a lavorare con il tessuto creando oggetti di design che raccolgono tutto il calore della scenografia e la cura dell’artigianato. Pannelli ispirati ad arazzi costituiscono un percorso che ha come fondamento l’indagine su possibili itinerari e percorsi.

Rinascente mette in vetrina il talento emergente ALZARINASTUDIO

Rinascente mette in vetrina il talento emergente ALZARINASTUDIO

COLLEZIONE: PANNELLI IN TESSUTO
I prodotti presentati sono pezzi unici interamente fatti a mano in esclusiva per Rinascente, il materiale utilizzato è 100% lana tinta a mano e assemblata prima manualmente e successivamente con macchina da cucire per dare intensità al ricamo. Si ispirano a luoghi immaginari, come Le città invisibili di Italo Calvino o a posti reali ma magici, come la meravigliosa Venezia.

www.rinascente.it

Leggi il nostro articolo sulla nuova sfida de L’Erbolario alla cellulite